Acetato di ferro

Acetato di ferro

Si ottiene unendo ferro ed aceto, di vino o di mele. Io di solito uso quello di vino.

In un vasetto di vetro riempito d’aceto inserisco lana di ferro (anche detta d’acciaio) e lascio riposare almeno una settimana, anche due, con il vaso chiuso.

Al posto della lana di ferro si può usare della limatura.

Questa sostanza viene usata per mordenzare i legni ricchi di tannino perché si sviluppa una reazione chimica che ne vira repentinamente il colore: il rovere diventa diventa nero (attenzione perché l’alburno del rovere rimane di colore invariato); il frassino diventa di un grigio scuro tendente al verde.

Altri legni ricchi di tannino sono il castagno, il noce, l’acacia…

I legni che non contengono tannino invece si sporcano semplicemente di grigio ma senza l’esaltazione delle venature .

Non ho una vera e propria ricetta perché ho sempre fatto tutto ad occhio quindi se siete curiosi dovete solo provare.

ecco come si presenta il rovere schizzato con acetato di ferro

Spread the wood

Lascia un commento